theorein group


Storia del gruppo

Il Theorein group nasce nel 2007 a Pescara dall'incontro di “musicanti” che hanno dato il loro massimo impegno tra gli anni 1980-90. Il felice connubio tra Mario Della Penna e Nicola Triso, entrambi chitarristi, e il bassista Paolo Di Marcantonio è stato l'elemento da cui è nato il progetto di rimettere in “gioco musicale” persone che da alcuni decenni avevano abbandonato la scena o che si erano limitati a comporre nel segreto delle proprie stanze di casa.

Al trio di base si susseguono nella parte ritmica Alessandro Di Francesco e Giustino Cupido alla batteria, Eros Cupido alle percussioni, A fine 2011 entra in maniera definitiva Enrico Ferri alla batteria e percussioni completando l’attuale formazione base del gruppo.

Non mancano tuttavia collaborazioni esterne come quelle con il tastierista Medhi Coppola Finissi, il pianista Lindo Terrenzio, il bassista Giampiero Scorrano, il percussionista Eros Cupido e il fisarmonicista Toni Mancini.

Elemento caratterizzante delle composizioni del Theorein Group è la versatilità dei generi musicali che spazia dalle ballate pop-rock a quelle etniche, attraversando diversi filoni per arrivare a brani contaminati da sfumature jazz e fusion.

Il gruppo ha composto oltre cinquanta brani suddivisi in diverse raccolte in fase di realizzazione e tutte riconducili ad album-concept.

La capacità di spaziare in generi e proposte musicali diversi, offre al gruppo la possibilità di presentarsi in vari assetti a partire dal quartetto base. Così sono nate delle collaborazioni in altri ambiti come quello con il Mediamuseum di Pescara nella sezione Teatrale e Letteraria legata ai premi Flaiano.

PRESENZE

Il gruppo partecipa al concerto organizzato dall'associazione Alento di Francavilla al mare (CH) per la raccolta fondi a favore dei terremotati della provincia de L'Aquila.

Organizza con i Riverside Soul Trio e Lindo Terrenzio la rassegna Semplicemente musica al parco dei gesuiti di Pescara.

Nel 2009 inizia la collaborazione con il Centro di pedagogia e formazione teatrale del Mediamusem di Pescara musicando nell'ambito dei Premi Flaiano di Letteratura e Teatro l'opera inedita vincente Niente progetti per il futuro di Francesco Brandi successivamente portata sui palcoscenici nazionale da Giobbe Covatta ed Enzo Iacchetti.

Nel 2010 in occasione del centenario della nascita di Ennio Flaiano musica il recital Flaiano ad alta voce.

Sempre nel 2010 musica l'Antigone tratto da un libero adattamento di J. Anouilh.

Nel 2011 a grande richiesta viene riproposto l'Antigone e per l'occasione pubblica il cd Antigone Duemila che si compone di 8 brani musicali che seguono l'andamento teatrale proposto dalla compagnia del Mediamuseum di Pescara sotto la regia di Serenella Di Michele.

Nel 2014 pubblica il cd Tra apparenza e realtà primo di una trilogia (Tempi InstabiliControcorrente in fase di registrazione) che si compone di 8 canzoni che ruotano attorno al tema della sostanza dell’essere che si deve misurare in un contesto dove sembra pagare l’apparire.

Il percorso testuale è una sorta di lettura degli avvenimenti che ci vengono sottoposti all’attenzione dai media (cronaca, politica, lavoro, sport) imbevuti di rimandi letterari e filosofici, per tale ragione il gruppo si propone anche in contesti scolastici, accademici o in circoli culturali nell’ambito di lezioni-concerto.

E. Ferri

P. Di Marcantonio

N. Triso

M. Della Penna

T. Mancini

I. Cupido

M. Finissi

G. Cupido